TRA LA TERRA E LE STELLE

Inviato da don Mauro il Ven, 18/11/2016 - 21:58

 Sto leggendo 'Esposizione del Vangelo secondo Luca' del grande sant'Ambrogio e mi soffermo su un celebre brano: "Volle esere bambino perché tu potssi diventare uomo; Egli fu costretto in fasce, perché tu fosti sciolto dai lacci del peccato... Egli fu in terra, affinchè tu raggiugesti le stelle..."
Mi pare proprio in sintonia con l'Avvento che stiamo vivendo: è una suggestiva meditazione sull'Incarnazione, segno dell'amore di Dio per l'umanità.

L'IMPORTANZA DELL'ESSERE

Inviato da don Mauro il Mer, 09/11/2016 - 23:52

 Sto rientrando da Milano. Fermo in colonna sulla superstrada, penso a coloro che ogni giorno la percorrono per recarsi al lavoro. Semafori, intasamento, stress: alla sera si è stanchi ed avversi a tutto! Quali relazioni famigliari significative possono essere costruite, se cinque giorni su sette si vivono a questo 'ritmo'? Quale dialogo una madre ed un padre possono avere con i figli e tra di loro?

ACCOGLIENZA ED EDUCAZIONE

Inviato da don Mauro il Mer, 02/11/2016 - 14:04

 Accoglienza! Poteva essere altrimenti? La famiglia vive di accoglienza, di ascolto, di disponibilità a vedere e considerare i bisogni delgli altri, invece muore di egoismo, di chiusura, di accumulo, di bene per sè soltanto. All'origine di ogni famiglia sta sempre la disponibilità all'accoglienza e la promessa che è per sempre. Non può esistere amore eterno se non è capace di fare spazio all'altro così da creare quell'alleanza di vita che ci fa forti e costituisce la culla dove si ospiteranno i figli.

LA LUDOPATIA

Inviato da don Mauro il Mer, 26/10/2016 - 12:28

 L'altro giorno in un bar della Val d'Intelvi ho visto un foglio sul quale diverse persone hanno firmato per evitare di togliere i video giochi dal bar stesso. Il motto era : 'Io sono libero di fare ciò che voglio'!

E'  vero che siamo in un periodo di crisi economica: è sotto gli occhi di tutti la difficoltà di trovare o mantenere il posto di lavoro; spesso lo stipendio non arriva a fine mese, ma rimango di stucco quando sento parlare di ludopatia o di vera libertà nell'essere schiavi del gioco.

L'ORCHIDEA

Inviato da don Mauro il Mar, 11/10/2016 - 15:03

 In occasione della Festa del Crocifisso mi hanno regalato una meravigliosa orchidea gialla. Chi me l'ha donata, sa bene quanto amo i fiori! Due splendidi rami ancora in bocciolo, che con il caldo e la giusta umidità stanno fiorendo. Il bocciolo che si apre mostra tutta la sua bellezza che teneva nascosta.