L'INVIDIA: MALATTIA DELL'ANIMA...

Inviato da don Mauro il Mer, 13/06/2018 - 10:08
cento parole di comunione

"L'invidia dello stupido per l'uomo intelligente trova sempre qualche consolazione nell'idea che l'uomo intelligente farà una brutta fine."

Ho trovato questa provocazione in un opuscoletto in fondo alla Basilica di Besana. Invita a riflettere circa il vizio capitale dell'invidia che ha come sorella la gelosia. L'invidia è come una palla di gomma che più spingi sotto all'acqua e più torna a galla. C'è sempre un po' di stupidità nell'invidioso, soprattutto quando sogna di veder morto il suo avversario o quando attende che compia un passo falso per vederlo precipitare dal piedistallo che egli non può raggiungere.

E la vittima dell'invidia? Spesso non è neppure a conoscenza e prosegue il suo cammino in modo sereno: ma quando ne ha notizia, può anche lui peccare di superbia o cattiveria.

L'invidia è un impalpabile ma efficace veleno il cui antidoto è nell'umiltà, nella generosità e nella semplicità dello Spirito. Chiediamo il dono della gioia e della serenità per non cedere all'invidia, veleno mortale per la comunità dei discepoli!