A tutte le famiglie della nostra comunità

Inviato da don Fabrizio il Ven, 21/12/2018 - 23:39

Con queste righe desideriamo augurare a tutte le famiglie della nostra comunità un Natale sereno e di pace, poiché il Signore Gesù è il Principe della Pace: proprio Lui può dare forza e speranza a ciascuno di noi, se decidiamo di aprirgli il nostro cuore e di dedicargli un po' di tempo e di confidenza.

Per questo invitiamo tutti voi, e specialmente i bambini, i ragazzi e gli adolescenti ad incontrarsi con Gesù per far festa con Lui nelle celebrazioni del Natale. Ricordiamo così gli orari delle S. Messe del periodo natalizio:


LUNEDI' 24 DICEMBRE - VIGILIA DEL SANTO NATALE

  • Ore 17.00: Besana
  • Ore 22.00: Calò, Montesiro, Valle Guidino, Vergo Zoccorino, Villa Raverio
  • Ore 24.00: Besana

MARTEDI' 25 DICEMBRE - SANTO NATALE

  • Le Messe seguono l'orario della domenica

MERCOLEDI' 26 DICEMBRE - SANTO STEFANO PRIMO MARTIRE

  • Ore 9.30: Calò
  • Ore 10.00: Valle Guidino
  • Ore 10.30: Montesiro e Vergo Zoccorino
  • Ore 11.00: Besana e Villa Raverio

LUNEDI' 31 DICEMBRE E MARTEDI' 1° GENNAIO

  • Le Messe seguono l'orario rispettivamente del sabato sera e della domenica mattina


Come avrete notato, non sono presenti in calendario, alla Viglia di Natale, le Messe "dei ragazzi" alle ore 20.30.
Vogliamo dare motivazione di questa scelta pastorale, che è stata motivo di riflessione. Vi sono fondamentalmente due motivazioni:

  1. Dal punto liturgico (ossia delle norme che regolano le celebrazioni), sono previsti tre tipi di celebrazione, che hanno ciascuna un certo tipo di struttura e di letture: la Messa vigiliare (ore 17.00), la Messa della Notte (ore 22.00 o 24.00), la Messa del giorno (alla mattina di Natale). La Messa delle 20.30 era la Messa della mattina di Natale anticipata alla sera prima, con una forma che non corrispondeva a nessuna di quelle che la nostra Chiesa di Milano ci consegna.
  2. Dal punto di vista pastorale, e quindi di educazione alla fede, verso i ragazzi e anche verso gli adulti, ci è sembrato doveroso favorire la partecipazione alle S. Messe della mattina di Natale, che è il giorno della festa per la nascita di Gesù, poiché abbiamo constatato che generalmente le Messe della mattina di Natale, soprattutto quelle normalmente dedicate ai ragazzi, offrono uno spettacolo un po' desolante: forse si preferisce stare al caldo sotto le coperte, forse si preferisce stare a casa per scartare i regali, e si lascia da parte il festeggiato, il Signore Gesù! Certamente la Messa delle 20.30 risultava particolarmente "comoda", con una comodità che portava tuttavia a trascurare l'incontro con il Signore che viene nel mondo, il quale non scelse la comodità della seta, ma la durezza della paglia per entrare nella vita degli uomini.

Con una scelta probabilmente un po' impopolare, abbiamo pertanto deciso di non riproporre la celebrazione delle 20.30, per restituire alla giornata del S. Natale la centralità dell'incontro con Gesù. Siamo certi che in tanti comprenderete le motivazioni della scelta pastorale che è stata compiuta; in ogni caso abbiamo ritenuto più che necessario cercare di darne spiegazione a tutta la comunità attraverso i canali a nostra disposizione.
In conclusione, rinnoviamo l'augurio per un sereno Natale di Gesù e con Gesù.

don Mauro, don Fabrizio, don Paolo, suor Cinzia, diacono Renato,
i religiosi e e le religiose della comunità "S. Caterina"