BETLEMME: IL FORNO DEI SALESIANI... PANE DI COMUNIONE

Inviato da Giovanna Arrigoni il Sab, 09/01/2021 - 14:43
forno dei salesiani

UN ESEMPIO CONCRETO DI FRATELLANZA

Il forno dei Salesiani

Questa storia, inizia nella seconda metà dell’Ottocento quando don Antonio Belloni, sacerdote ligure, parte in missione per la Terra Santa.


A Betlemme inaugura un grande orfanotrofio ove i bambini iniziano a vivere e studiare , e un forno per garantire il sostentamento dell’opera.
Nel 1891 i primi Salesiani giungono in Terra Santa e si mettono al lavoro insieme a don Belloni, che li aveva chiamati

La missione continua

Ancora oggi il forno continua a offrire ogni giorno circa 3000 pani, fatti con prodotti locali. In particolare nel momento contingente di pandemia , è l’unica fonte di sostentamento per tanti poveri.Il forno è frequentato da cristiani e musulmani e vi lavorano persone di entrambe le religioni. La convivenza è  sempre stata buona e sono nati anche rapporti di sincera amicizia.

Il buon pane 

Il forno è diventato un punto di riferimento per l’intera popolazione a partire dalla seconda Intifada, quando nel 2002 Betlemme visse giorni durissimi e il forno riuscì ad assicurare il pane a tutti, anche gratuitamente ; cristiani e musulmani lavorarono ininterrottamente giorno e notte senza scontri fra le due comunità.

Il sistema educativo

I genitori musulmani iscrivono volentieri i loro figli alla scuola salesiana, che considerano un polo educativo di eccellenza. Si sono resi conto che non si fanno distinzioni in base alla fede e apprezzano il sistema educativo di don Bosco i cui pilastri sono ragione, religione, amorevolezza, dialogo 

Il ruolo delle religioni 

Questa opera è la dimostrazione che le persone di religione diversa che vivono autenticamente la loro fede, riescono a vivere insieme nella concordia,; i problemi sorgono quando le religioni vengono strumentalizzate per fini politici o economici.
I Salesiani  si impegnano a far crescere una nuova generazione, più istruita, più consapevole: ragazzi e ragazze capaci di camminare mano nella mano.

Ringraziamo i Padri Salesiani per questa loro opera in Betlemme,
il cui significato nella lingua ebraica e greca significa appunto “Casa del Pane”

Etichette