LA BONTA' DISARMA

Inviato da don Mauro il Mar, 06/06/2017 - 10:07

"Soprattutto sii buono: la bontà è quanto assomiglia più a Dio e più facilmente disarma gli uomini". E' un frammento della lettera che un domenicano nel 1852 ha scritto ai suoi giovani. Mi pare alquanto attuale per tutti noi! La bontà è una qualità che trasfigura anche il corpo, si irradia sul volto stesso; la bontà è superiore alla genialità.

GRAZIE MAMMA...!

Inviato da don Mauro il Mar, 30/05/2017 - 08:47

Ascoltando le confessioni di alcune mamme, per la Cresima dei loro figli, sono stato provocato a riflettere sul dono meraviglioso della maternità. La mamma è la più grande invenzione del Creatore: una creatura che sa sacrificare se stessa per la vita che porta in grembo. La storia ha conosciuto madri eroiche, ma ogni giorno nel silenzio e nel nascondimento tante mamme vivono e soffrono per i loro figli.

Ordinazioni presbiterali 2017 – Con Amore che non conosce confini

Inviato da Stefano Betti il Ven, 26/05/2017 - 17:36

Nove. Si, solo nove. Un numero che suscita domande, forse preoccupazione. È dal 1918 che non si vedeva un numero così basso tra i preti novelli. E c’era una guerra mondiale in corso! Eppure è così. Viviamo un tempo diverso, ricco di contraddizioni ma sereno (almeno all’apparenza), dove l’amore per Cristo e la sua Chiesa ancora affascina e innerva le nostre città, come la recente visita del Papa a Milano ha dimostrato.

LE BOCCHE DI LEONE

Inviato da don Mauro il Mar, 23/05/2017 - 14:50

Sto contemplando nel giardino della casa parrocchiale le piante delle bocche di leone, che sotto il cespuglio di rosmarino, fanno capolino mostrando bellissimi fiori gialli. Esse sono cresciute in maniera spontanea perché il vento ne ha depositato i semi. So già che appassiti i fiori compariranno piccole capsule contenenti minuscoli semi neri pronti per essere sparsi su buona terra e germogliare.

PIANTARE FIORI...

Inviato da don Mauro il Mer, 17/05/2017 - 13:38

Quasi ho terminato il lavoro di rifacimento delle aiuole del giardino della casa parrocchiale. Ridisegnate le aiuole, tracciati i viali e piantati i fiori e gli alberi secondo un semplice progetto. L'occhio è appagato: erba verde, fiori gialli e bianchi due sophore ed un melo ornamentale con una siepe di teneri bossi. Due archi con un profumato gelsomino accolgono il viandante...
Qualcuno potrebbe dire: 'Era il caso...'